UN PRATO PER I NOSTRI SOGNI

0
()

Una bambola dai lunghi capelli d’oro.
I nostri giochi, le nostre emozioni.
Corse infinite in un verde antico fra risa e desiderio, realizzare il nostro piccolo sogno…l’amore.
Tu accarezzavi il mio viso, io bevevo le lacrime dei tuoi grandi occhi.
Sapevo che c’eri, ovunque io sentivo la tua presenza…e te la mia.
Cadevano foto, e tu eri in me.
Sfere dai mille colori da fiaba, che amavamo guardare i giorni di Natale, riflettevano i nostri magici sorrisi di bambine felici.
Quel verde non lo trovo piu’, ho cercato per mille prati, ho guardato fra centinaia d’alberi.
Le bambole sono chiuse in una scatola lontana da me.
Quelle sfere non hanno piu’ colore.
Ora una bambina si arrampica su un muro, fa’ fatica, ha paura ma i suoi occhi guardano in alto, l’altra bambina e’ là.
Osserva e allunga le sue mani, le grida parole d’amore, le dice di non rinunciare al loro piccolo sogno.
E’ presente, e’ viva.
Le foto cadono ancora ed ogni volta e’ in me il tuo sorriso, la tua unica grande e vera forza.

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Una sera, in gelateria

Annamaria Mazza

Nessuna descrizione.

Lascia un commento