Carcerato e socondino

0
()

Vedo.Distintamente vedo il carcerato logoro nella sua divisa e il secondino che sbatte il suo manganello di giustizia sulle sbarre.Di giustizia, Entrambi vittime di Giustizia.E’ giusto e sacrosanto, o come dice chi mi è molto caro è cosa buona e giusta, che tu carcerato sia al dietro a queste sbarre.E’ cosa buona e giusta che tu sendino sia davnati alle sbarre, e risuoni i rintocchi di giustizia.Tutto è accettato, tutto acquisito.Il carcerato e il secondino.
Rassegnati ad essere ruoli.
Ma qui, carcerato e secondino hanno lo steso nome, la stessa faccia, e lo stesso intento.
Riunire le vite doppie nella giustizia superiore.
Allora l’omicidio.
Ci si uccide alla paura di scoprire, ci si annienta, e senza mai indagare la nostra inquietudine.
Chi è più fortunato ha validi anestetici.

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Ritorni

Emilio Miranda

Nessuna descrizione.

Lascia un commento