Forse perché la nostalgia dell’oceano

0
()

Forse perché la nostalgia dell’oceano preme alle mie mani quando non sanno la tua pelle… Forse.
Ma sospeso in te, in mille anni di te come la resina di un sogno che respira così, sospeso bevo liquide schegge d’assenza.
Dentro alle pupille alla rinfusa l’assurda notte si dilata notte assurda d’occhio di labbra d’immagine: qui, dove il vento infuria sonnambulo ci sono spazi nel buio che sai abitare con violenza di riflessi

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Come foglie soffici...

s.m.i.

Nessuna descrizione.

Lascia un commento