Articoli per mese: Agosto 2003

E' come se sta sedia di legno e paglia stagna, la strada che l'accoglie, s'ingrandisse e stante costringesse il rimanente a mobile muraglia che
continua a leggere...
Con questo mio scrivere, per ogni parola aggiunta mi affermo e prevarico il resto. Ogni parola scritta parla di corruzione. Ogni parola detta di
continua a leggere...
Povere cose di terra e di sangue silenzi di ombre addormentate gesti compiuti senza speranza ceri spenti e riaccesi senza fede davanti alle icone
continua a leggere...
Non sarà così facile alzarsi dal tavolo con lo stomaco ancora assetato di vita balbettare una scusa lì per lì inventata farsi da parte senza
continua a leggere...
Preziosa tu sei per me Delicata come poche. Spazi immensi ti donerei Ma non è possibile Così ti dono l’unica Parte infinita del mio corpo Il mio
continua a leggere...
Cosmica devastazione, esplosione rovente Generatrice lititica, di sangue nutrice Costruttrice di alberi, uomini erranti Ti cantano e ogni persona è
continua a leggere...
Cielo nero Nembi danzano minacciosi sulla nostra testa Aria grave e pesante. Piccoli discendono leggeri Crescono sempre più e scrosciano Turbini
continua a leggere...
Quattro morti, a Rozzano, diventati presenze costanti, per chiederci perché quel ragazzo abbia fatto “piazza pulita” persino di chi era lì per
continua a leggere...
Eh già signori, sono ancora qua. È un caldo che non si sopporta. È un caldo che si suda troppo. E il caldo ti si appiccica addosso come i
continua a leggere...
Non so se ci avete fatto mai caso, ma quando si legge un libro o un racconto o una poesia si viene come assorbiti dalla narrazione e ci si dimentica
continua a leggere...
1 2 3 4 5 6 7 8 9