Articoli per mese: Settembre 2003

Al centro, un foglio di carta bianco. A destra, la risma di fogli. A sinistra, la penna a china. Davanti, l'orologio a lancette. Sotto, il tavolo. Di
continua a leggere...
Questa mattina piove. La sveglia alle sette. Spostata alla mezza. Mi alzo. Ticchetta nel cortile. Piove. Apre l'armadio e prende maglietta e
continua a leggere...
( ancora per te ) Forse da Porto Corsini non si vede più lo stesso orizzonte, Dora, forse ci unisce ancora per poco una rosa d'autunno precoce
continua a leggere...
Cerca, senza spostarsi, perché se cerca, cerca il suo ricco segreto che nasconde, e sa di trovarlo lì vicino, dove nessuno se ne può appropriare
continua a leggere...
Avendo trattato nell’Articolo della settimana scorsa la questione del tipo di organizzazione governativa che dovrebbe guidare la primitiva
continua a leggere...
Vorrei dare inizio alla mia collaborazione a questa rubrica prendendo spunto da una frase contenuta nella lettura del Vangelo di domenica 21
continua a leggere...
Entro nella camera e mi seggo sul letto a pensare. Sono a Lisbona ma, pur avendola cercata per tutta la giornata, non l'ho trovata. Dov'è Pessoa?
continua a leggere...
( per te soltanto ) Attraverso vigneti abbrunati d'un settembre decaduto ormai nell'ottobre t'ho presa per mano ed ho camminato dentro un piccolo
continua a leggere...
Sono venuta per allietare le vostre notti con stucchevoli incubi e inquietanti paure...Calo dalle stelle appesa ad una ragnatela e alito nelle vostre
continua a leggere...
TEMPORALE D’ESTATE Improvvisa cala la luce, s’alza il vento, la finestra sbatte, tutto si ferma. Nembi scuri che si scontrano nel cielo
continua a leggere...
NUBI É un gioco inseguir le nuvole, vederle mutare, adattarsi e ricombinarsi in mille sembianze. É un gioco vedere il vento scolpire nembi e
continua a leggere...
LA MORTE DELLO SPIRITO parte III Verso una nuova militanza “Coloro che sono contro, mentre fuggono dalle costrizioni locali della loro
continua a leggere...
( racconto in versi ) ovvero : Madame Bovary c'est moi ) Da anni ormai busso alle porte di queste celle ove l'amor s'estingue e di pietà s'è
continua a leggere...
Prima che tu parta ci stringiamo forte ma tu già non sei qui. Mi manchi e ancora mi tieni la mano. Ti sogno arrivare e saluto un treno ormai
E la nebbia ricompare, ricopre le strade, i lampioni appena spenti. Qualche bicicletta gironzola per le strade vicine al parco. Ed è un piacere
continua a leggere...
Tempo fa mostrai ad un mio amico un racconto erotico - probabilmente più porno che erotico - che avevo scritto per un concorso letterario della mia
continua a leggere...
LE OCCASIONI PERDUTE Amor mio dolce sogno il tuo volto, sogno ciò che m’è stato tolto e sogno la tua voce. Penso a quel che non sarà a quel
continua a leggere...
C’è un personaggio che rimane per qsi tutto il romanzo, ed è Ursula, matronica figura femminile a tenere i fili magici e sfilacciati della
continua a leggere...
Nuvole avide di sciogliersi fasciano San Luca di polvere azzurra e la vestono di piombo. Il tergicristalll ci spiana noti sentieri e con
continua a leggere...
Cerca, sospensioni dal reale, sottili brezze lievitanti. Cerca, sporgenze cui appoggiare stanchezze e lentezze, da cui avere solide aspirazioni
continua a leggere...
SOGNO Cerco il tuo volto tra la gente, assurdo nel saperti altrove, le voci del mercato si confondono ai profumi. Nel paesino pietra e legno e
continua a leggere...
Nell’articolo della settimana scorsa “Verso una nuova Repubblica” abbiamo gettato le basi per la costruzione, a livello di gioco, di uno Stato
continua a leggere...
Giorni antichi confusi nella nebbia. Quella strana apatia mi difendeva da un dolore insostenibile Niente sarà più lo stesso: Abbiamo capito la
continua a leggere...
Come un castello di carta mi innalzo fino al cielo ma con la minima scossa tutto casca. La pazienza di una mano amica rimetterà insieme tutti i
continua a leggere...
Non so ancora il colore dei tuoi occhi non so il tuo nome ma immagino le tue piccole mani strette fra le mie. Già ti parlo nella sera descrivendoti
continua a leggere...
V'è uno stridere, un accavallarsi,un intrecciarsi di pensieri morbosi che mi sfondano il cranio e non mi lasciano in pace. Un miscuglio sudicio di
continua a leggere...
Amo riguardarmi dentro e riscoprire sussulti di dolore. Osservandomi allo specchio tutto sembra normale, tranquillo. Poi però, scovando tra i colori
continua a leggere...
il 5.2.1992 una coppia di barboni, addormentatisi all'interno di un cassonetto per i rifiuti, sono stati triturati assieme all'immondizia. L'uomo è
continua a leggere...
Amo la luce del giorno o il chiaro silenzio della notte, il distinto cadere della pioggia, il sole arso del deserto, il mondo... è ai miei
continua a leggere...
Ditemelo prima che io muoia. Se mi amate ditemelo prima che io muoia. Se volete abbracciarmi forte fatelo prima che io muoia. E se volete farmi un
continua a leggere...
1 2 3 4