Articoli per mese: Novembre 2004

04/09/'04 Sia luce oggi,madre Luna, splendidamente nera levati di blu-cobalto,mentre segue l'anima insieme a te ustionando- esigere che
continua a leggere...
Quando il silenzio circonda il “pianeta sconosciuto“ da farlo apparire una sorta di terra di nessuno, è da questa discrepanza che si creano le
continua a leggere...
Si affaccia, di corsa saltata dal letto, impudente, aria fredda di primo mattino. Non è ancora ben sveglia, ma ha tanta voglia di affacciarsi per
continua a leggere...
E' una luce tenue E’ una luce tenue quella che osservo… Inclemente - deforma la mia immaginazione - Vagabondando senza fretta Muovo i
continua a leggere...
Il pittore Dipingeva in stile espressionistico. La sua era un’arte di pura espressione intima, per cui gli oggetti non erano che uno schermo sui
continua a leggere...
Il matrimonio di Caterina Caterina partì alla volta del Messico e in breve raggiunse lo stato di Oaxaca che è uno dei più caratteristici, ricco
continua a leggere...
L’olio In America, Duilio svolgeva il lavoro di mediatore commerciale e finanziario. Un giorno, negli uffici della sua organizzazione trovò una
continua a leggere...
L’ipnosi Mentre stava visitando un museo, Enrico era stato colpito dal ritratto di una nobildonna del Cinquecento. Era l’immagine di una dama
continua a leggere...
La registrazione Pietro incontrò un amico di suo figlio che aveva visto crescere. Questi gli raccontò che adesso faceva il
continua a leggere...
Bussole, granelli, stravaganti viaggiatori. Uno spettacolo da guardare. Un paesaggio, un viandante, come un vagabondo, come un cercatore, come uno
continua a leggere...
Era solo un brusio. Era sommesso, quasi timido. Al suono era taciuto. Ma era lì, ed era lì, lì che cercava, lì che puntava. Era solo un giorno,
continua a leggere...
Stanno ballando intorno a me, mi stanno toccando, ma non posso altrettanto... mi aprono una porta... ho paura... entro... luce intensa nei miei
continua a leggere...
Vivimi! Vivimi! Come un incontro che non si conserva il luogo Passerà questo mio dire … Come un’ombra Conserverà il titolo - forse…
continua a leggere...
Un altro giorno di un lungo dicembre, e fa freddo. E inizi a ripensare a tutto quello che ti è successo ultimamente, a tutti i tuoi amici, alle tue
continua a leggere...
Erano solo le 8 di un normale giorno di giugno. La scuola era finita. E il ragazzo dormiva. Certo, aveva un nome come tutti i ragazzi, e addirittura
continua a leggere...