Il mio papà

0
()

Passeggiare per le colline, in cerca d’asparagi.
Lui con quel maglione grigio a rombi, di cui ricordo ancora il profumo.
Stava lì, davanti a me, mi faceva strada tenendomi per mano.
Trovavo fili d’erba.
M’impiastricciavo le mani ed i piedi.
Gocce di rugiada mi bagnavano le dita.
Sento ancora l’odore di quelle colline, di muschio rivestite.
Correvo un po’ davanti a lui, mio padre, alto e grosso, occhi cerulei e capelli bianchi… Correvo e lui dietro di me.
Poi affannata restavo indietro.
Ed ora sono rimasta troppo indietro.
Cammino sola sulla collina della vita senza di lui.

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Il "regionale" delle 8 e 45

rossalt

Nessuna descrizione.

Lascia un commento