Così cominciò

0
()

Era un freddo mattino d’inverno, lei non aveva ancora aperto gli occhi che cominciarono a balenarle in testa idee, emozioni, sensazioni, ed una strana voglia di scrivere.
Allora si alzò, si sedette alla scrivania, accese il computer e cominciò a digitare lungamente sulla fredda tastiera.
Ne uscirono versi intrisi d’emozione, turbamento, logori di punteggiatura ma ricchi di pause infinite inserite con puntini sospensivi frammisti ad ogni frase.
È così che cominciò a scrivere quelle cose, strano modo di fare poesia, strano modo di esprimere i propri pensieri ed i propri sentimenti.

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Tramonto cremisi

rossalt

Nessuna descrizione.

Lascia un commento