Scrivere oggi

0
()

Tutto oggi è business, ogni nuova idea, ogni forma d’espressione della sempre fervida immaginazione umana è spesso barattata all’insegna del consumismo.
Tengo subito a sgombrare il campo dagli equivoci, in quanto non è mia intenzione dissertare sul mercato globale.
Allo stesso modo, però, si tratta di una realtà dalla quale non si può prescindere.
Spesso, infatti, la mercificazione dell’essere scrittori, oggi, non può essere elusa.
E’ più facile scrivere per un pubblico, ad uso e consumo di argomenti di cui i lettori sono famelici.
Parliamoci chiaro: se si indugia su particolari sessuali, piuttosto che su “vita morte e miracoli” del VIP (very important person, acronimo tanto lontano dalla mia interpretazione delle relazioni) di turno, piuttosto che qualche barzelletta, il successo è assicurato.
A mio parere, se uno si “vende” e scrive per il pubblico è finita.
Per comunicare bisogna essere onesti e la maggiore onestà è scrivere quello che si sente.
La qualità poi è qualcosa che va ricercata strenuamente; le librerie scoppiano e la gente non legge, come uscirne? L’unico metodo è appunto la passione, battere l’insidiosa strada della critica, uno degli strumenti più efficaci affinché ci si possa migliorare, evolvere, partendo da un embrione che motiva dentro.
La lettura è poi una delle poche “armi” a disposizione di tutti, all’interno della quale ognuno può divenire protagonista, vivere avventure, conoscere il mondo, scoprire quanto possa essere complessa la mente umana, dalla più crudele alla più mite.
Leggere apre la mente, consente di arricchire il proprio linguaggio, aggiornarsi su vicende affascinanti ed altre di puro svago.
Essere scrittori oggi vuol dire avere la possibilità di mettersi in contatto con altre persone, non per spiegare loro come si debba vivere la vita, o le verità nascoste del mondo, solo, forse, per poter essere uno spunto, per donare un sorriso o una riflessione.
E poi credere, sempre e comunque, che nulla sia un arrivo, ma tutto una nuova partenza.

Leggi anche  Caro Vitagliano

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?


Roby8

Nessuna descrizione.

Lascia un commento