Nei viali di bungavillee

0
()

Tremito, fumo e cenere che cade sulle calze srotolate alle caviglie.
Lavo la coperta di lana bruciata, in resurrezione di cera, in prosa sfrenata ai cardini.
– Parlotto come bimba che odora di canfora accesa alle fiammelle sparse in viali di buganvillee sbocciate al grappolo.
– La notte rende voce agli idoli glabri di parrucche e di lamponi, vaneggiano catechismi e crepuscoli di feltro.

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Dune

Donatella Dori

Nessuna descrizione.

Lascia un commento