Articoli per mese: Marzo 2005

Barlumi di un tempo che fu riecheggiano tra le pareti di stanze spoglie: sono io quello scricciolo ignaro là nel quadro appeso? Lascia ch’io
continua a leggere...
Chissà perché non parliamo mai troppo d’amore, come fossimo prigionieri di un pudore feroce…..o di una malcelata distanza da un amore che nasce
continua a leggere...
Sono amore di ruvida grana che spezza le mani al manichino che affonda nell'erba falciata da stridule lame: - ho cuore con elica nelle deserte
continua a leggere...
L'ape intirizzita, a primavera, svola dalle sottane dei santi. Langue il calore dei sensi fissando il vuoto dei cieli: rare nuvole al passo e
continua a leggere...
Con la matita degli anni il tempo disegna sul tuo volto, ancora bello, tanto, ad ogni tuo genetliaco una ruga. Oh Laura come vorrei che il
continua a leggere...
L’apparecchio odontoiatrico Armando era un funzionario di banca. Lavorava tutto il giorno ed aveva l’aria sempre affannata e
continua a leggere...
La notte a Kings Cross e' poco piu' di un orario sull'orologio al polso e una sfumatura di nero che tinge il cielo, lampeggianti delle police car che
continua a leggere...
soddisfatto di esibir questo ghignar blasfemo mi appago di un sogno di utopia crudele e mi crogiolo nel profanar le fedi dei beceri
continua a leggere...
Espressione di un sogno. Per risentire le voci e i suoni che la mia mente ha ripercorso in un attimo nel silenzio di un assolato tardo mattino.
continua a leggere...
Non ho buonismi facili né intelletto caritatevole che mi inducono a tendere la mano a Adriano Sofri, bensì è la forza della ragione che mi spinge
continua a leggere...
Il mio pensiero intricato, intrigante Preoccupato, incoerente, disubbidiente Va dove vuole Non si lascia zittire Non si lascia ammansire Non si
continua a leggere...
Lungo gli avidi lidi alle labbra, chiara fila la luna un latte e tela la luce cèrea d’un sorriso inviso l’aurea di un’ultima lacrima
continua a leggere...
In quest’alba Una malinconia m’abbraccia Come musica lieve Ispiratrice e nobile Soffi di spazi Aprono i miei paesaggi Offuscando il
continua a leggere...
Pensiero nell’immenso arco proteso tra la terra e il cielo: Vita! Breve come l’attimo che sfugge al tempo. Lunga come le rughe del
continua a leggere...
...Vorrei poterti amare nella miseria più umile Con i polmoni persi dentro a quella sigaretta Amarti Nonostante le tue gambe mutilate…
continua a leggere...
ho osato un volteggio oltre lo spazio dei sogni a cercare percorsi di infinito nei labirinti di luce celati dalle nebbie del tempo ho
continua a leggere...
Bologna-Sydney. Come dire 20 ore di volo. Qcosa come 17.000 Km sospesi per aria. Come dire fare un buco sotto ai propri piedi e scavare scavare
continua a leggere...
hai cancellato una ad una le stelle dalla notte poi hai venduto il sole all’incanto hai disegnato la vita come catarsi in
continua a leggere...
come un trompe-l’oeil dipinto sul ghiaccio a rappresentare ghiaccio come un affresco dipinto sul vento a rappresentare vento come
continua a leggere...
Su di una bruna scogliera assolata E lambita da dolce mare Io e te che guardiamo l’orizzonte Silenziosi Abbagliati dai raggi solari e dal
continua a leggere...
Άνομία l’ho catturata ho catturato quella parola l’ho trattenuta tenuta in me assaporata analizzata
continua a leggere...
Non c’è colpa per il colpevole, non c’è giustizia per la vittima, non c’è neppure inizio né fine per alcuno, c’è solamente sangue e
continua a leggere...
Nonostante tutto sei ancora mia. Viva nei miei pensieri, nelle mie vene, nella mia anima! Passano per la mia mente le immagini dei nostri
continua a leggere...
“Cosa devi dirmi?”. E' quello che le ho chiesto. In realtà sarei io che dovrei dire qualcosa. Il problema è, come sempre, cosa. Forse sono
continua a leggere...
Mille anni,mille anni al tempo, ore fatte di costellazioni di incastri di persone spinte dal vento di tramontana, come la barca al calar di
continua a leggere...
Posso creare qualcosa di enorme, infinitamente scintillante di sorriso negli occhi. Se posso farlo in me scorre la forza, scorre la nuvola che
continua a leggere...
Lo so, ne sono certo, i miei amici torneranno non aspettano altro sono io ad intimorirli con il mio dolore, è la mia infelicità a tenerli
continua a leggere...
Per un viottolo di campagna Il vecchio altero passeggia Sorreggendosi con il suo bastone Si porta dietro Il peso e la gioia dei ricordi Di tante
continua a leggere...
Cammino a scossoni nel vaniloquio, nella sciocchezza violentemente taciuta in stenografie d'acquavite che fanno risuonare nel falso la nota vera
continua a leggere...
E’ presto, ma il tempo par terminato din don campana è tardi, loro vanno con far lento nel traffico sguaiato. Li ascoltano i bimbi
continua a leggere...
1 2