Articoli per mese: Settembre 2006

Il 4 luglio Mariangela Basile, settimo mese di gravidanza, veniva colpita da emorragia cerebrale. Condizioni disperate: il giorno dopo veniva
continua a leggere...
Se sapessimo come andare avanti non saremmo dei gamberi, ti dico allo specchio ricordando vecchie gite scolastiche finite senza finire davvero.
continua a leggere...
Ero in un mare d'Aprile, contavo le onde una a una, sentivo la brezza respirarmi addosso e, almeno lei, la facevo mia. Non importa se non amo il
continua a leggere...
E' dove intravediamo quelle radure, anelli di congiunzione tra due realtà, che trova posto il nostro "eppure" segnato e sognato dalla comune
continua a leggere...
E così, senza accorgermene, son morto anche io. Son morto quando ho rinunciato ad andare avanti, fermando il tuo ricordo. Son morto
continua a leggere...
Ne ho viste di coppie abbracciate giurarsi amore eterno ubriacandosi di parole fatate neanche fossero falerno. E le ha viste il mio cuore in
continua a leggere...
Ammaino una bandiera fatta di sale e ne isso una di zucchero per affrontare il mare. Ma la vela ancora una volta va controvento: basterà, mi
continua a leggere...
Quanta carne di circostanza tra presentatori e tracotanza, giuria che spergiura, famiglie abbacinate con una bava da lumache. No, non è proprio
continua a leggere...
Amo e sento mia la solitudine: quella, scelta, che ci fa ritrovare, che non ci fa sentire tra martello e incudine che ci fa poi apprezzare il
continua a leggere...
Fosse per me, depurerei la tivù dall’immondizia: via i reality, il gossip e l’altra sporcizia, via anche il canone - con rimborso per quanto
continua a leggere...
Nel vento perdo, nel vento ritroverò te, il tuo
Falce notturna, anche senza martello splendi per
Spiagge sabbiose bagnate da onde blu ridono
Si annidano in ogni dove: in serbatoi sempreverdi, nelle pieghe delle coscienze, nel buio e nella luminosità, in guerra ma ancor più in pace
continua a leggere...
Resisti, papà. Per vedere quelle soddisfazioni che non ho ancora saputo darti, per non far spegnere la luce negli occhi di mamma, per vivere il
continua a leggere...
Perla-luna Ninnananna per la luna dormi lunaluna bellaluna dormi mezzaluna perla-luna
continua a leggere...
Ascoltando Nel sole, nel vento, nel sorriso, nel pianto, Nel cuore, nell’anima, so che per noi non è più così, ma tu vivi, vive il frutto
continua a leggere...
Non ho voglia di nenie e litanie o di farmi spalmare di nostalgie. Ho ancora voglia di prendere a capocciate la vita pur di non farla scivolare
continua a leggere...
Nel marasma affondiamo, nel marasma confondiamo, Umberto Eco scrive scioglilingua, l'eco scioglie la lingua. - Perché una porcheria passa per
continua a leggere...
Umanità, ti do un bacio. Scegli tu se considerarmi il tuo più grande amante o addirittura un Giuda, se pensarmi una parte di te o solamente
continua a leggere...
Cammino a piedi nudi su sentieri impervi, su chiodi roventi di intrecciati serpenti, come per strappare ai sogni i simboli e trangugiarne anima
continua a leggere...
Strapperei gli occhi alla Sorte, se servisse. Calpesterei mantelli, spanderei prodigi di incalcolabili messi, suonerei il campanello che fa
continua a leggere...
Ogni giorno ricomincio da zero a sorseggiare la realtà ma io vi amo. Ogni giorno prendo un nuovo calcio, o, se mi va bene, uno schiaffo ma
continua a leggere...
Nel pozzo senza fondo di Utopia cademmo abbracciati: ci avevano detto che il nostro era un sogno sbagliato, ma noi non potevamo, non volevamo
continua a leggere...