Per scelta o per disattenzione

0
()

Camminava, testa bassa, parole al vento.
Ogni tanto alzava la testa e allora sembrava che quelle parole fossero rivolte a tutto il mondo.
O contro tutto il mondo.
Erano come i sassi che gli cadevano dalle tasche.
Quei sassi che gli ricordavano chissà cosa e che ora cadevano.
Cadevano come i suoi ricordi, un po’ per scelta, un po’ per disattenzione.
Solo il suo cammino non si fermava mai.
Nessun sasso a fermarlo, magari poteva cambiare direzione se qualcuno più grande gli sbarrava la strada.
Anche se…
grande sasso, grande ricordo.
Grande ricordo che cadeva e lui, un po’ per disattenzione, un po’ per scelta, era un po’ più libero e un po’ meno contro il mondo.
Forse poteva addirittura ricordare che tutto questo era nato da amore, per amore.
E forse, chissà, poteva perfino sperare che tutto ciò sarebbe tornato di nuovo amore.
Un po’ per disattenzione, molto per scelta.

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Bel giovane, mi aiuti a bere?

pecco

Nessuna descrizione.

Lascia un commento