LA MORTE DEL PRESCELTO

0
()

Un acquazzone invernale in zone d’acqua, in zone sofferenti sono gli acquazzoni, musica sono le gocce cadenti, cadono in visi tremanti, can-can di bocche e denti gli infreddoliti, Litigi schiavi d’un’ anima schiava, mai raggiunti gli abissi di voci udite e percepiti  gesti, unte di solitudine le tenebre immerse in fonti sperse, perse e spente le anime dei passanti spaesati.
Vita finita, speranza terminata di raggiungere l’anima capo qui, ha fine il desiderio di accendere le anime dei passanti spaesati ancora in vita, pianti come acquazzoni in can-can depressi gli amati restati.

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Programma

Michela Fabiano

Nessuna descrizione.

Lascia un commento