L’ISPETTORE TAGLIOLA

0
()

Ogni verità è soggettiva ogni verità ha un’anima ogni anima tenta di ripulirsi da ciò che più fa male ogni verità può essere una trappola per i nostri occhi di giudizio ogni giudizio deve saper saltare gli agguati degli istinti ogni verità mette paura e la paura mette fretta alla mente la sete di verità confonde oasi e miraggi la verità è un’arcobaleno che un bimbo crede di toccare la verità è un sipario che nasconde le prove di una recita Il mondo è una trappola diceva con ossessione l’ispettore consumato dalle sorprese degli anni e allenato a preparare esche Lo chiamavano l’ispettore Tagliola era ateo e diceva che se ci fosse stato Dio non ci sarebbero state storie irrisolte Un giorno per risolvere un caso una donna fatale gli diede una sola enorme certezza era lei il suo amore e il malcostume e le maldicenze che lei portava a suo seguito erano generati da occhi distorti e da bocche infamanti tenuti lontani da un’eccessiva bellezza L’ispettore perse i suoi dubbi e finì complice per gelosia di un omicidio e nella foga e nell’ira nessun alibi costruì Nella foga quando lo portarono via gioì non era stato non aver dubbi a farlo cadere ma qualche cosa che andava oltre l’umano una donna….il mistero…capace di annullare ogni esistenza anche la più prevenuta ———————————————– Da:Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate www.santhers.com

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...


michael santhers

Nessuna descrizione.

Lascia un commento