PERIFERIE

0
()

Nelle periferie drogate a progresso lembi di pelle sfuggita a percosse orti confinanti a tumefazioni quelli dei vecchi resi sterili dalle fabbriche fanno l’amore con terra sfregiata diventano padri dei loro ortaggi Alberi, croci di rosario di copertoni tra profilattici,bandiere di resa e lampioni accecati da sassi che al cadere personalizzano macchine Uno stereo tossisce musica rock infiamma cervelli recinta idee pesanti cronometra la pace in gara con filigrana che scappa da una tasca rovesciata alla polvere scossa, caduta da ali di angeli finti Bambini con anni in anticipo barattati con moccoli e denti su volti già scudi a giudizi Cani,messaggeri del tempo che passò rondini di un cielo a tappeto spesso mosaico livellato da ruote nel gioco di noia e impazienza Chiese,ospedali di anime e riferimento a misurare ciò che si può osare al contrario nel male —————————————– Da:Destini E Presagi www.santhers.com

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Coronavirus period

michael santhers

Nessuna descrizione.

Lascia un commento