Dune

0
()

Conosco le dune, dalle quali riemergo quasi stupita, libera, rifiutando il capire Nei momenti di magma, lento, inesorabile distruttore di buoni sentimenti, uccidi anche semplici e innocenti cenni, i miei, messaggi ,gesti ,atti incompleti gettati, da te, alle ortiche.
Com’è difficile la comprensione, ho un vuoto da riempire, un sogno visionario.
Mi guardi con disprezzo Manca la gratitudine, a questa vita difficile, vita di cemento ancora tiepido, ti blocca se non sei veloce E se volessi volare, che espressione, il tuo occhio indifferente, avrebbe, se non compassionevole indulgenza per questa mente volitiva, rotolante, curiosa.
Io, In bilico tra l’odio, e la scelta di restare non ho resa Non si ferma un cuore Me ne vado alla cieca.
Ci sono strade, ovunque, imbocco la prima con tutti i suoi incroci, vicino al mare.
Difficile arrampicarsi sui sassi, ma ci sarà un prato, dove correre scalza e non sarà fuori luogo E non sarà nel tuo regno

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Redazione LOPcom
Leggi anche  Vivrà!

Lascia un commento