IL RING ERA IMMAGINARIO, ANZI NO: ERA REALE

0
()

A volte si faceva la rissa reale a scuola, nell’intervallo, facevamo come i lottatori di wrestling della televisione e tutti contro tutti vinceva chi restava per ultimo in piedi sul ring.
Il ring era immaginario e delimitato da quattro colonne di pneumatici pericolosissimi.
Quando le maestre ci scoprivano succedeva che ci bloccavano senza farci finire la rissa reale, si arrabbiavano con le mani nei capelli e dicevano È incredibile, è incredibile.
Ci dicevano Non si fa, non si fa.
Allora si tornava in classe sudati e contenti per avere fatto un po’ di rissa reale e un po’ di trasgressione contro le maestre.
Si rientrava felici perché poi tanto si continuava il giorno dopo, la rissa reale, cominciava sempre ma non finiva mai.

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Paura e altri diletti

Francesco Checco Satanassi

Nessuna descrizione.

Lascia un commento