Articoli per mese: Gennaio 2013

Prima o poi arriva chi ci fa guardare il mondo da un'altra
Il professor Vinci entrò in classe. Gli alunni presero posto: frementi, anche un po' tremanti. Quello era il giorno dell'interrogazione. Ma il
continua a leggere...
Si spera che ogni giorno  sia quello della befana  e tutti nei centri commerciali  a svelar doni impacchettati  dalla lingua di notte  e va
continua a leggere...
Le più belle date non chiudono un'era ma segnano un inizio: come il solstizio che alla primavera fa seguire
Cara,ma non come prezzo ma di affettività sincera vorrei esserti necessario come il manico alla zappa, provare stessa gioia d’asino che a
continua a leggere...
Sono già seduto sul solito tavolino del solito bar della stazione. Solo, come sempre e come sempre pensieroso. Mi sento solo e mi sento addosso
continua a leggere...
Lo scorcio sulle liriche del passato Attanagliate e nascoste nella mia mente Che appaiono lontane e stanche di resistere Mostrano ai miei occhi
continua a leggere...
Due giovanissimi sopra il treno che li riporterà a casa dopo una giornata di studio o divertimento, stanno rannicchiati in un angolo, stretti come
continua a leggere...
Stenta Bersani, altro che la vittoria a piene
Il cavaliere monta, ma il cavallo siamo noi;
Sentirsi in gioco scalda più di un
OGNUNO STA DIETRO IL SUO BUIO (poesia scritta da Marica Sironi, 27 gen 2013) Ognuno sta dietro il suo buio. Ognuno è qualcosa di segreto di
continua a leggere...
Il tempo fugge, eppure, anziché vivere, più di uno si
Malgrado (poesia scritta da Marica Sironi, 26/01/13) Malgrado la Notte... dialoghi possibili solo nelle favole. Cieca tasto il cammino
continua a leggere...
La storia e la geografia hanno conosciuto le invasioni, la filosofia e Vallanzasca le evasioni, la matematica e i politici le
Cielo e terra tutt'uno incollati dalla nebbia bagnata da pioggia sottile benedizione volatizzata da sbuffi impazienti Nell'invisibile i cani
continua a leggere...
MATTINO (poesia scriita da Marica Sironi, 24 genn 2013) Il fremito dell'aria al mattino è la solitudine del cielo Poi l'erba la terra la
continua a leggere...
Voci si sovrappongono a voci e diventa difficile distinguerle, come i fiumi sfociano in foci: le acque non puoi estinguerle. Voci inghiottono il
continua a leggere...
MATTINO (poesia scriita da Marica Sironi, 24 genn 2013) Il fremito dell'aria al mattino è la solitudine del cielo Poi l'erba la terra la
continua a leggere...
SEGRETO (poesia scritta da Marica Sironi, 24 gen 2013) Accovacciato nel sorriso o tra le mani Non vieni raccontato tra i tavoli di un bar
continua a leggere...
La vita, più che un'illusione, è una particolare abitazione con cancelli, porte e stanze chiamati "sogni" e
La libertà non ha prezzo ma spesso ha un
L'ingegno vale un regno, l'impegno è più di un
Nell’attesa del segno Odo rumori sinistri Di pensieri peccaminosi Nelle sere d’Agosto. Dentro la terra il buio Intorno a me la sabbia In
continua a leggere...
Il Castello nasconde le notti dell’anima Trasfigurando l’essenzialità di un sospiro Metamorfosi di vite e di morti in albe Trasparenti nella
continua a leggere...
Le gemme con più intuito si chiusero  e si finsero morte  Un giovane biancospino forte della sua difesa  esternò il suo splendore in una
continua a leggere...
Un tuo sguardo, con quel battito di ciglia dolce, suadente, mai stucchevole, è come una farfalla che battendo le ali vola a rendermi
continua a leggere...
Polvere e Polline (poesia scritta da Marica Sironi, 16 gen 2013) Meglio tacere. Lasciarsi tracciare da tutto quello che può attraversarci
continua a leggere...
Essere forte e folle (poesia scritta da Marica Sironi, 17 gen 2013) Forte e folle guerriera-veliero Definirmi dimenticando ...le attese in
continua a leggere...
Nulla è precluso a chi riesce ad emozionare, tutto o quasi  a chi non si emoziona
1 2 3