S.Valentino?

0
()

Ehi Michele, in questi ultimi giorni ho riguardato le prime mail che ci siamo scambiati, quanta strada abbiamo fatto da allora, quante cose abbiamo costruito, quanto tempo, sentimenti, forza, intensità ci siamo regalati a vicenda! …Ricordo quella Marina imbarazzata che ti mandava le prime foto, dentro di me esiste ancora, e se penso a quello che provava mi fa tenerezza perché in fondo è la stessa che si emoziona quando parla con te al telefono o quando le batte forte il cuore guardando i tuoi occhi il mercoledì…
Volevo farti un regalo speciale, qualcosa che rimanesse per S.Valentino……ma non so se noi due siamo in diritto di festeggiare il santo degli innamorati…credo di no, almeno non fra di noi, e infatti così sarà.
Non c’è nessun ‘noi’, nessuna coppia Marina e Michele, niente di niente.
Triste? Amaro? Parecchio…ma questo è! Purtroppo la realtà è questa e non posso cambiarla.
Però poi c’è un posto segreto in cui io e te siamo una coppia vera, un posto nel quale esistiamo solo noi, un angolo di paradiso che ci accoglie.
E in quel luogo l’amore che mi lega a te è libero di esprimersi, di urlare la sua forza, di lottare per dimostrarsi.
E quindi il mio festeggiare con te sarà là, in quel luogo.
Allora prendo quei due che si incontrano il mercoledì, che si stringono, si annusano, continuano a baciarsi, fanno l’amore per ore, ridono e mangiano, forse gioiscono e si rattristano insieme, e li porto qua ora.
Marina e Michele ora sono una cosa sola e hanno quindi il diritto di godersi questo giorno, e anche se sono distanti la loro mente andrà veloce, attraverserà campi, fiumi, supererà autostrade, solo per trovarsi e fondersi insieme come ogni mercoledì che li vede soli, stretti, avvinghiati.
Come se non ci fosse nient’altro che ‘loro’, come se bastasse chiudere la porta per essere una coppia.
Io oggi, anche se solo con la mente, anche se solo in quel nido, sono in coppia con te.
E non c’è spazio che ci separa, non c’è nessuno in questo momento che si può frapporre fra noi, non c’è tempo che manca a mercoledì prossimo, non c’è niente tra me e te se non la pelle, se non il sudore, se non la voglia sempre viva di fare l’amore con te ancora e ancora e ancora….
“Rassicurati, io ti sono accanto e finché il Sole non ti esclude nemmeno io ti escluderò e finché l’acqua brillerà per te e per te frusceranno le foglie anche le mie parole per te brilleranno frusciando.”

Leggi anche  Andrà tutto bene (Una storia breve)

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?


Elisabetta Mauri

Nessuna descrizione.

Lascia un commento