A mia figlia

0
()

Vorrei fermar quel tempo di pappe e pannolini di ninna nanna a letto castelli e secchiellini treni da salutare,la bua per un bacino grembiuli da stirare e il topo del dentino.
Quelle braccine aperte per farsi coccolare e far delle coperte capanne in riva al mare ma il tempo è una saetta che non si può arrestare trascorre così in fretta che siamo già a Natale ed io che non ho più nulla da desiderare da quando ci sei tu che colmi la mia vita ti chiedo un attenzione da non dimenticare per quando sarai GRANDE e non sarò capita: potrai girare il mondo e ti potrai affermare ma se alla gioia aneli non farti abbindolare non è confezionata e non si può comprare ma abita nel cuor di chi ti resta accanto si nutre del tuo amor e non ti lascia affranto.

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  NAVIGANDO IN VERSI CON LA FANTASIA

Valeria na73

Nessuna descrizione.

Lascia un commento