Barche ad Acitrezza

0
()

Bianche come signore artiche Danzano nell’infinito mare Che manto blu pare E armonioso le sta a cullare .
Le sfiora affascinato Come un amante avvinto, Un lenzuolo cobalto Nel tepore di giugno Che copre a metà i corpi cedevoli Di quelle barche libere Che guardano gabbiani.
Un cappello è per loro il cielo Che si adagia sulle nivee chiome Che lente alla brezza oscillano, A farsi baciar del sole.
Angela Mori

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  LE DONNE NON PERDONANO LE OFFESE !!!

Angela Mori Angelika

Nara a Catania classe 1979 ama la letteratura e la musica rock. Ha in atto quattro libri pubblicati e vari concorsi poetici vinti.

Lascia un commento