Al bar dei fetentoni

0
()

Al Bar dei Fetentoni, Gino segna e non paga.
Filiberto, il padrone, si è rotto da un pezzo di questo andazzo e decide di dargli una lezione.
Ha già preso accordi con Pulmò e Faina che deve chiedere in prestito il crick della Uno al cugino Sventrella.
Si vedono alle dieci meno un quarto dietro casa di Fil e aspettano.
Arriva Gino, ma loro non lo salutano e lui passa oltre.
Pulmò lo chiama, mentre Faina gli tira il crick mirando al cranio.
Lui non fa in tempo a girarsi e riceve il ferro dritto sul naso che esplode.
Gli sono addosso e lo fracassano di calci.
Dura la vita al Bar dei Fetentoni, tra vecchi briscolari e mignottone a fine corsa.
Resta sul marciapiede qualcosa che si lagna come un ramarro calpestato.
Fil torna dietro al banco a servire caffé sambuca e montenegro.
Faina e Pulmò cercano di capire che forma aveva Gino prima del lavoretto, ma le elucubrazioni sono interrotte dalla motoretta di Sventrella che arriva per noia al bar.
Saluta tutti e la va a fare nel vicolo li dietro.
Poi vede Gino, fa un rutto, si sistema la patta ed entra da Fil.

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Serata da single.

Behemoth

Nessuna descrizione.

Lascia un commento