L’alieno

0
()

Continuo a vivere sulla mia isola dove non arrivano i rumori del mondo sul mio atollo felicemente naufrago in compagnia dei miei pensieri dalle forti emozioni lontano dai cafoni dagli arroganti che dovrebbero essere l’eccezione e invece rappresentano la regola del modo d’essere d’oggi Non sono nato per competere combattere lascio indossare volentieri mimetica e elmetto agli ambiziosi a ogni costo a chi che esce da casa per affrontare la vita come una guerra come una battaglia quotidiana per arrivare primo comunque Sto bene qui a miglia di distanza da finti moralisti falsi intellettuali da capitali immaginari da chi ha sostituito la propria memoria con un freddo hard disk Io che sono un egocentrico pacifista di me stesso un asociale un alieno senza nessuna ambizione Io che conosco la faccia oscura di ciascuno il prezzo della mia libertà io che sono soltanto un uomo L’alieno Giuseppe Wochicevick

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  EPITAFFIO-IL VOLUBILE

Giuseppe

Nessuna descrizione.

Lascia un commento