la profondità del buio (cit. ludovico einaudi)

0
()

Il tremore dei mantelli una chiarezza che non perdona il buio di ogni giorno costantemente assenza (muovo i passi addomesticandomi come la tremolante luce viziosa e il pianto che sgocciola sulle finestre) e muoverei memoria se mi bastasse il vento che mi ricordi tutta la pelle s’inerpica nelle parole (ti ricordo nella perenne gioia che trasmettevi in un bacio – negli abbracci a seguire) restami così, madre nei giorni a cui spaccare il guscio per rivederti in ogni angolo di casa.

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Paura e coraggio

morfea

Nessuna descrizione.

Lascia un commento