Breakfast at Dino’s – Parte 7: Il bagno

0
()

– Chissà, – propose Matt – forse si è sentito male.
Oppure lo hanno rapito gli alieni.
O, ancora meglio, lo ha fulminato un tumore al cervello.
– Ah, sarà per quello che è così scemo! Nick rise, grattandosi il capo.
Rimasero zitti per un secondo, poi i due si alzarono all’unisono.
– Senti, vado a vedere cosa fa, mi sto preoccupando! Matt si risedette, facendo un cenno con la mano: – Certo, certo, vai! Pensavo di andarci io, ma visto che ti sei proposto tu… Dici che si incazza se gli mangio la colazione? – Per me ti sgozza, e comunque sei un animale.
Torno subito, drogato del cazzo! – Ti amo anch’io, bello! Nick entrò dentro al cesso.
Riusciva a percepire tutti gli odori di piscio e di merda.
Che schifo.
Si portò fino al centro della stanza, guardandosi attorno: dove diavolo era Al? Si massaggiò la tempia.
Era molto stanco e il caffè non gli aveva fatto nulla.
Era tentato di tornare indietro e mandarlo affanculo, quando sentì un rumore in una delle cabine.
Si portò di fronte alla porta e bussò.
– Al? Sei lì dentro? Cosa cazzo stai espellendo, la statua della libertà? Dal bagno uscirono delle frasi sussurrate e ansimanti: – Cazzo… Mi ero dimenticato! Bella, rivestiti, ti darò una botta un’altra volta.
– Con chi stai parlando, Al? – Ehm, sì, arrivo subito, Nick! – Starai mica scopando prima di un lavoro? – Veramente… Nicholas diede un pugno alla porta e si fece scappare una bestemmia.
Era nervoso, più di quanto avrebbe dovuto.
Si sciacquò il viso, mentre Albert uscì dal cesso tirandosi su la lampo.
– Cristo, è una bella figa e me la lascio scappare così! Sono un pazzo a starti dietro! – Sono più pazzo io a continuare a coinvolgerti.
Non prendi niente sul serio.
Una ragazza, mora e formosa, uscì correndo dalla stanza, sistemandosi la gonna.
Nick si fece scappare un sorriso.
In fondo avevano ragione, doveva rilassarsi di più.
– Beh, almeno non dicevi balle, è una figa pazzesca! I due uscirono dandosi il cinque.

Leggi anche  Ipnosi

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?


Andrea Teodorani

Nessuna descrizione.

Lascia un commento