Auguri sinceri

0
()

È l’alba d’un gran giorno… il sole appare già… rugiada a gocce cade da chicchi d’uva acerba.
Si ode il cinguettio di tortore in amore; farfalle policrome vezzose ancora posano lungo quel manto erboso.
Fisso con sguardo attonito tale bellezza compiersi ma niente m’è più gaio di ciò che aspetto ancora.
Voglio che arrivi al massimo, giunga, quasi, al delirio, l’enfasi mia quest’oggi quando a te mamma effondo, parole assai soavi, fuse tra abbracci e baci, per porger con affetto gli auguri, miei, sinceri.

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  INTRECCIO

LUIGI BELLOTTA

Nessuna descrizione.

Lascia un commento