Poesia D’Inverno

0
()

Sulla carta immacolata soffiava il vento occhio freddo che mi lacerava l’anima, laddove l’inverno restò pezzo di ghiaccio chiuso nelle ossa in attesa della primavera la poesia si fece fiocco di neve su una foglia.
Le pareti del mio corpo di sensuale abbandono, tra rivoli di sangue, che macchiavano le attese volli essere lasciata cadere sulla sponda del fiume.
Fu l’istante che il cuore volle battere, restavo seduta sulla sedia tarlata rivolta alla luce con mani tremanti, hanno accolto la vita e i suoi colori, dalle tante sfumature.

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  occhi ai miei occhi

Edera Inna Bolti

Nessuna descrizione.

Lascia un commento