Articoli per mese: Gennaio 2014

Mi libero da pensieri confusi, mettendo ordine nella mia mente per ritrovare la calma quiete del mio essere. Prendo il dolore che grava la mia
continua a leggere...
Orme Eri triste, a capo chino, immersa nei tuoi pensieri, guardavi orme lasciate su sabbia bagnata da un mare di lacrime, di sofferenza e dolore, e
continua a leggere...
Quando frequentavo le scuole Elementari c’era il tempo pieno tutti i giorni e il sabato si restava a casa. La mensa pomeridiana era un delirio di
continua a leggere...
Giulietta stava portando in tavola le lasagne, quando alla televisione diedero la notizia della morte di Pasolini. Federico rimase con la forchetta a
continua a leggere...
Di che balsami, di quali pensieri ricopri ora la tua mente errabonda in questi momenti svanenti e neri? Ti dilegui tra foglie azzurre in questa sera
continua a leggere...
Pochi ti sanno capire, autunno. Io ti cerco liscio sulle lastre di marmo dei tuoi cieli espansi, decomposti, venti scintillano dalle nubi (schiene
continua a leggere...
Il pacchetto di sigarette Camel Light azzurro, con il cammello in bassorilievo. Si diceva che a guardarlo per bene si notava la figura di un uomo in
continua a leggere...
Signor Commissario Le giuro che è stata una disgrazia, non volevo ma mi ha provocato! Ora Le spiego tutto. Mangi Signor Commissario che si
continua a leggere...
Signor Commissario Le giuro che è stata una disgrazia, non volevo, ma mi ha provocato! Ora Le spiego tutto. Mangi Signor Commissario che si fredda,
continua a leggere...
Il TAFFERUGLIO Al mio paese la miseria aveva picchiato forte, il fascismo pure, e i reparti della Celere di Romita non erano stati da meno. Erano
continua a leggere...
1 2 3