Articoli per mese: Marzo 2014

«Le paure sono pietre. Bisogna portarsele in giro per un po’, scontarne il peso e poi buttarle fuori, liberarsene, dimenticarne ogni volume. Ogni
continua a leggere...
C’era una volta un giovane di talento che, assodato l’amore per il cinema, le aveva fatte tutte, ma proprio tutte: aveva sostenuto la macchina da
continua a leggere...
Stavo pensando, l’espressione “alzare la cornetta” riguarda un’azione che praticamente non si fa più, o quasi. Come quando si giocava a
continua a leggere...
Oggi parliamo di corpi, di icone e di Santi. A onor del vero bisognerebbe partire dai tempi della Controriforma, di Paolo III e del Concilio di
continua a leggere...
Nell'ombra della morte il destino Cela il fascino del desiderio La purezza del mondo bruciata Dagli aliti di diavoli perversi Inviati qui per rendere
continua a leggere...
Nell'epoca buia del Medioevo, l’intelligenza che rinnegava la scienza era punita dagli stati con pene corporali e, a volte, la morte; ora colui che
continua a leggere...
Ozia sullo scoglio l'uccello marino un velo fosco l'orizzonte nasconde un naviglio lento si distanzia; sonnecchia il vento, l'onda è calma diradate
continua a leggere...
Tutto ciò che posso dire sulla regione delle Marche è che ci sono stato quattro volte. La prima è stata a Pesaro, ci sono andato in treno e poi in
continua a leggere...
La presenza. Non ho trovato un altro nome, non ho trovato un'altra definizione possibile per indicare ciò di cui vi parlo. Devo scrivere, devo
continua a leggere...
La volta che si dimenticarono di avvertirmi della partita di calcetto per il torneo della scuola e dovetti giocare con i jeans e una casacca
continua a leggere...
1 2