L’AMORE FA INCONTRARE LE MONTAGNE

0
()

Seduta sulla vecchia carrozzella, le gambe inermi ed i capelli bianchi, le mani mosse dalla tremarella, le rughe in viso e gli occhi tanto stanchi, la donna anziana chiusa in quell’ospizio provava una tremenda delusione, la vita le sembrava un gran supplizio mancando un cenno di soddisfazione.
I giorni le apparivano noiosi, non c’era un validissimo motivo per renderli scorrevoli, gioiosi, un clima … oltremodo negativo ! Guardava gli altri anziani malaticci in quella vasta casa di riposo, cercava solo d’evitare impicci e s’isolava in modo rispettoso.
Così passava i giorni della vita Roberta, una ex-professoressa di lingue, senza figli e, poi, finita con una decisione assai perplessa in quell’ospizio dove tutto è noia, eppure aveva avuto tanti amori conclusi senza un minimo di gioia, rapporti vani, brevi, transitori.
… Ma un giorno venne un nuovo pensionato, purtroppo, anch’egli sulla carrozzella e se ne stava solo, riservato, non gli piaceva fare comunella … Il loro sguardo s’incrociò più volte, ci fu un sorriso, timido, sfuggente e le coscienze furono sconvolte, tant’è che in modo alquanto sorprendente l’un l’altro si trovarono vicini.
Un modo di spontanea simpatia, il più insensato e strano dei destini gli aveva risvegliato l’armonia.
Di giorno, coppia fissa a tutte l’ore, la sera si appartavano in terrazza, a poco a poco nacque un grande amore, con una brama veramente pazza ! Entrambi ritrovarono il sorriso, la voglia di godere ogni momento, con l’animo votato al paradiso scambiavano ogni loro sentimento.
In quell’ospizio apatico, intristito, tra due persone entrambe solitarie, l’amore silenzioso e ben gradito ha fatto breccia, mosse necessarie perché la solitudine è crudele e porta sofferenza a non finire, adesso il fiele è diventato miele, la loro vita è tutta da scoprire.
In sala-pranzo mangiano accoppiati, il pomeriggio girano in giardino scambiandosi dei baci appassionati … … Il loro amore … è un dono del destino !!! .

Leggi anche  QUANDO MI TROVO DAVANTI A UN BIVIO ...

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?


Sergio Garbellini

Nessuna descrizione.

Lascia un commento