In copia conforme..

0
()

Chiuso è ognuno nella sua prigione e il mondo lo ignora, in poca aria dietro le sbarre invidia l’uccello che vola libero ad ali distese rari sono i palafreni senza briglie o che non hanno finimenti e pastoie: si vive in convenzioni, la farsa ha burattini e burattinai notte e giorno fanno da sfondo; i reprobi in asfissia all’angolo gli onesti maleodoranti esclusi! Chi si avventura oltre la maschera chi si tuffa in altre letture? La doppiezza non può essere sconsacrata l’ambiguità è difesa con le unghie: rimuoverla attenterebbe il convenuto vigili si sta in guardia i reporter devono stare alla larga ombre metterebbero a fuoco risalterebbe il lucore di Lucifero! Oggi l’oro è paglia a buon mercato sui deschi abbonda brodaglia la realtà occultata o stravolta spenti i radar che la rivelino franti e incrinati gli oculari! Bisogna accontentarsi di ciò che ad occhi nudi si vede il contraffatto come autentico accettare.
I registi e gli attori omologati in club hanno il proprio albo e festival chiacchiericci privati o mediali a scadenze varie.
Ridiscenderà mai un messia a rivelare la nuda identità del tutto sarà mai scoperchiato il pentolone per vedere cosa c’è nella brodaglia? Resurrezioni all’orizzonte? Niente! Si spezza e cade fuori del vaso la rosa avvizzita, un vento dal davanzale la spazza e la disperde inutili e inservibili raggrumano parole un silenzio tombale il cuore incalza.

 

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...


amcozza

Nessuna descrizione.

Lascia un commento