IL CANCELLIERE TEGOLA

0
()

In tribunale il cancelliere Tegola con la testa nel vortice di un’amore perso scrisse arrosto invece che arresto e per quel giorno la giustizia andò in fumo Come in fumo il sogno di quella figura adattata e fatta vagare troppe volte nelle stanze,nel suo letto in sogni in piena luce spesso consumati nell’abbraccio di un cuscino unto nel rumore di una frase strozzata tra denti incauti Quella vita costruita su misura e fatta passare per l’inchiostro di una penna e adagiata sopra un foglio mai spedito Quell’amore circondato da un sorriso mai diretto …per paura…
quel suo cuore vagabondo e razionale depositato tante volte in una rosa mai donata per orgoglio Lo chiamavano il cancelliere Tegola per quella mano portata troppo spesso a taglio inclinato sulla fronte per far cadere in basso i suoi pensieri indegni Per caso o per far fede al suo nuovo nome lo trovarono appeso sotto una grondaia stavolta sopra la fronte….una tegola vera…
Io pensai siamo noi che dipingiamo i quadri tristi della nostra vita e gli altri implacabili giorno dopo giorno costruiscono la cornice da appendere ————————————– Da:..E.!!.! …Le Rose Piangono Al Tramonto www.santhers.com

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Spleen

michael santhers

Nessuna descrizione.

Lascia un commento