Nel silenzio

0
()

Vedo occhi che guardo e volti che mi sorridono.
Ma sono così lontani da me, ognuno vive la propria dimensione.
Simbiosi non ce n’è, neanche condivisione, ognuno è se stesso, non c’è contatto se non per dirsi a dopo, ci vediamo, cosa c’è per cena.
Eppure una volta si sedeva insieme e si parlava del sentimento, si ascoltava e non c’era fretta di capire per poter andare, ed ogni cosa accadeva in spazi comuni con la volontà e il cuore di esserci, si rimaneva vicini, ci si toccava con sospiri, sogni e sbadigli si viveva insieme si dormiva insieme, eppure avevamo ugualmente un io ed una coscienza.
Oggi, chissà.
Forse è solo una questione di età e mia nipote sente quello che provavo anch’io,circondata dai genitori, dai nonni e dagli zii.
O forse è cambiata la vita.
Semplicemente gli anni che passano regalano una più intima,a volte quasi tenera solitudine, perché lentamente scompaiono le persone sulle quali potevi contare .
Ti ritrovi a doverti consolare ed incoraggiare da sola, nonché dalla parte di chi deve sostenere quelli nati dopo di te.
Hai le spalle scoperte, tanto da dover dare, e momenti vasti di silenzio.
E nel silenzio pensi a quanto è veloce e breve la vita.
E così diversa.
E forse non è soltanto una questione di età.
Luciana Potenza 25 Aprile 2015


Luciana Potenza

Nessuna descrizione.

Lascia un commento