Il lamento della luna

0
()

E la luna cantò solenne la prima sera, su scogliere scoscese e mari deformi; nubi volubili tentarono l’impossibile,ma ella buttò li un lamento d’argento e folle cosparse a caso i dintorni con stelle e stelline.
Infranse ogni indugio, ogni antica via, ogni sentiero che conduceva al cielo.
Luciana Potenza 29 Aprile 2015

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Parole

Luciana Potenza

Nessuna descrizione.

Lascia un commento