L’esule foresta

0
()

Intonaco d’illusioni il morso agitato dai silenzi.
Adagiati sulle ciglia traforate e accese su selvaggi travagli.
Tremula voce ripassa il corso della memoria lesta.
Ma non muta di un solo filo d’erba la corsa nel vento dell’esule foresta!

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

Leggi anche  Speranza (scritta a quattro mani con sognodiluce)

sebina pintaldi

Nessuna descrizione.

Lascia un commento