Articoli per mese: Gennaio 2015

Dalle remote rovine di un idea alla deriva dell'impossibile, esiste un passaggio oscuro, di cui non ha senso crederne il concetto, perché offusca
continua a leggere...
Girotondi di pensieri s'intravedono fra chiglie di navi speranzose, assiepate alla deriva dell'incoscienza presente ma tutto tace nel silenzio,
continua a leggere...
docile pasta alle Tue mani plasmami secondo il Tuo volere sgabello di gratitudine ai Tuoi piedi farfalla lucente di Tue
Ricordo quella notte in casa mia, leggevo nei tuoi occhi il desiderio, intorno c’era un clima di follia, nel corpo si svegliava il putiferio. Pian
continua a leggere...
“Il giorno che l’ho assunta, signorina, mi sembra d’esser stata alquanto chiara, in questa azienda s’entra di mattina e si lavora fino a
continua a leggere...
Sonetto classico in vernacolo sanvitese con relativa traduzione: Cchiù cce sunettu cueshta è 'na prichiera ca tutti nu' hama ddiri a Santu Vitu
continua a leggere...
1 La vidi arrivare allo sportello un pomeriggio d’estate, la figura minuta, i lunghi capelli annodati sulla nuca, lo sguardo luminoso. In mano
continua a leggere...
E' una splendida giornata di fine marzo. Dopo mesi di clima freddo è umido, con le nubi costantemente presenti, finalmente il sole sta riscaldando
continua a leggere...
Ogni notte parole storte si depositano in fondo al cassetto, sul foglio sgualcito, sotto il cuscino, nello scrigno del cuore. Al mattino un profumo,
continua a leggere...
La luna è rimasta là a guardare inebetita da tanto chiarore ….. Le stelle nascoste hanno temuto il peggio, il cielo si è illuminato di colori,
continua a leggere...
Scrivo di te raccolgo i cocci d'una storia fatta a pezzi in una pagina di silenziosi brividi amorosi in un mosaico di cristalli fragili che ancora
continua a leggere...
Iersera … sono uscito di prigione, ho fatto cinque anni per violenza carnale su Daniela Monterone ! ... Vi spiego: … “Dopo lunga convivenza
continua a leggere...
Di notte vado in cerca di pensieri che la mia mente fugge quando è giorno, poich'essi sanno tanti fatti veri di un tempo che ormai non fa più
continua a leggere...
“Papà, papà!” gridò il mio bambino uscendo dalla scuola elementare e l’abbracciai, ma c’era lì vicino la sua maestra, intenta ad
continua a leggere...
Sfiora il cielo la libellula incredula della sua audacia e poi si abbatte sull'asfalto stanco di sole e sembra morire. Poi fiorisce in urla di
continua a leggere...
Una donna con il volto di candela attraversa la strada mano nella mano con la vita che da lei nasce e a lei finisce in un lampo colorato senza
continua a leggere...
E così sei volato via da me senza far rumore come un fulmine mi hai trafitto l'anima che silenziosa
Soffio di te sogno d'aria respiro ancora Di te Haiku di Giuseppe Wochicevick Fotografia di Antonio
I sogni non muoiono quando è l`alba e la realtà sembra vera: diventano raggi di luce o si rannicchiano all'ombra del vento. I sogni non muoiono se
continua a leggere...
Questa brezza leggera soffia via la stanchezza dal viso mentre guardo un tappeto di cielo con sparse manciate di stelle. Faccio un respiro profondo
continua a leggere...
La diciottesima edizione dei campionati mondiali di calcio si appresta ad aprire le sue cosmopolite danze sotto i peggiori auspici per quanto
continua a leggere...
Ci son tante persone senza giacca e senza la camicia e la cravatta, che vivono in un umile baracca con ai piedi una scarpa e una ciabatta. Lavorano
continua a leggere...
In banca, ieri, c’era tanta gente e, zitto zitto, mi son messo in coda. Avanti a me, un corpo seducente di donna, con un abito alla moda.
continua a leggere...
Sonetto classico in vernacolo sanvitese con relativa traduzione: Lu munnu è granni e no' lu canuscimu, però vulì' ssapimu com'è fattu, ccussì,
continua a leggere...
Arriva carnevale tutti a costruire maschere di politici che se la ridono di gusto le loro facce sono già una maschera e il popolo non lo sa Alcuni
continua a leggere...
A lume di naso non troviamo una sola idea dritta in questa bagarre dove tutto è un'opinione sado-maso dell'altra. Il nulla è terra senza fango
continua a leggere...
Voglio raccogliere ogni briciola di te allargare le braccia farmi enorme lasciarmi andare ritrovarmi Voglio conservare la tua luce stringere le mani
continua a leggere...
Vorrei sentire cosa dicono questi muri devastati, vorrei captare le voci che vi hanno abitato, parlato piano, trafficato per raccontare un segreto ,
continua a leggere...
Napoli, quella mattina di settembre, srotolava un manto di cielo azzurro così intenso da far male agli occhi. Dopo un viaggio di tre quarti d’ora
continua a leggere...
Era un mondo in cui il fragore delle bombe aveva coperto il canto dei poeti, e le macerie ancora fumanti delle città mutilate davano la sensazione
continua a leggere...
1 2 3 4 5 6 7 8 9