Articoli per mese: Gennaio 2016

Circo Massimo bagnato, Circo Massimo fortunato ma ha piovuto oggi. Circo Massimo Bagnasco, Circo Massimo sfortunato: ben pochi gli elogi. Non li ha
continua a leggere...
In un lontano dì di primavera vedo appartato un albero d’alloro e nel baleno ‘n esso scopro lumera. Meco portai allora lo gran tesoro che
continua a leggere...
Mi spoglio dalle distorsioni delle percezioni sensoriali. Mi lasciavano il peso del piombo sulla spalla! Mi libero dai chiodi, dalle regole e dalle
continua a leggere...
Manicomio I ricordi rullano come tamburi. Risuonano imperterriti nella profonda galleria del silenzio divenuta un affollato manicomio.
continua a leggere...
Intervalli di catarsi interiore vivificano l'empatia tra l'anima e il cosmo... Mentre l'inquietante musica diegetica orbita nell'estensione
continua a leggere...
HO un tunnel nel Presente Interiore privo di luce e piani di fuga. E qui mi siedo! Attendo a mani giunte stipata tra le nocche delle mie
continua a leggere...
Ho contraddizioni che ustionano le curvature della fuga e le paure partorite dal dovere intessuto nella prescrizione che non cura l'anima. Ho
continua a leggere...
Al muto ascolto diramo la pupilla tra l'onda tremula del pallido notturno. Calano tra le ciglia le stagioni! Stipate come sassi in dorate gabbie
continua a leggere...
Aiuto! Mi chiamo Tabularasa. Sono la curva nei deserti della mia sfera emozionale. S.O.S. Chiedo soccorso. Che qualcuno venga ad estirpare tra
continua a leggere...
La donna, una signora molto anziana, inginocchiata nel confessionale, con una voce fioca e molto strana, svelava il suo segreto personale: “Mi
continua a leggere...
In un mare di passione ho bruciato la mia vita, un rapporto delirante, in un’estasi infinita. Una smania senza fine in un letto di piacere, col
continua a leggere...
Campagna maculata tovaglia a dadi giocati, neve si sta sciogliendo Isole senza approdi piatto vuoto d'animali -il merlo indaga cespugli per il nido,
continua a leggere...
Lungo il perimetro del mio cerchio l'autunno mi alita sul collo. Ogni cosa rimane fuori dall'invalicabile circonferenza. Ed io la guardo sorgere.
continua a leggere...
Inerme petto aggrovigliato alle catene allarga fondali antichi come il sole. Raduna il pianto del fiume duro vinto dalla piaga più nera dello
continua a leggere...
“Ti prego mamma, non parlare male di mio marito, quando l’ho sposato mi dava una passione coniugale da uomo veramente innamorato e m’ha
continua a leggere...
E’ un marito rimasto solo che parla: Ricordo ancora, come fosse ieri, che uscivi sorridente dal mercato, con gli occhi azzurri, coi capelli neri e
continua a leggere...
“Luciano siamo tutti veri amici, un gruppo di diciotto scalmanati, scherziamo e ci sfottiamo assai felici, tra questi ci son pure gli ‘sfigati’
continua a leggere...
Sono andato da una maga per conoscere il futuro e mi ha detto: “Ti assicuro che una donna arriverà … ha i capelli biondo sole, è una femmina
continua a leggere...
Chi altri se non Tu, Donna casta e beata pote dar pace all’anima dannata? Chi più di Madre po’ largir perdono? Chi altri tiene ‘n core sì
continua a leggere...
Spesso nell’ombra si restan le menti che loro altezza petto più nobilita, quind’amano a bagliori lumi spenti. Sol’essa conosce
continua a leggere...
In un lontano dì di primavera vedo appartato un albero d’alloro e nel baleno ‘n esso scopro lumera. Meco portai allora lo gran tesoro che
continua a leggere...
Fumo e polvere macina e sollievi rughe divorate fronti a sassi levigati anime dissolte mattoni monchi infilzati a ferri spinati occhiali di stracci
continua a leggere...
“Avanti, forza, tira fuori il rospo ! Non ho sofferto mai di gelosia, se hai un altro uomo dillo in faccia, non voglio il tradimento in casa mia !
continua a leggere...
Mi scusi una domanda signorina: “Perché si mette quegli occhiali neri? E’ molto bella, giovane e carina, se ne sta tutta assorta nei pensieri,
continua a leggere...
Dond’è forgiato nerboruto perno ch’ancor non segna segno cedimento e sua struttura par sia per eterno? Ch’altri pote donar
continua a leggere...
Ci siam divisi in modo consenziente, il giudice ha lasciato a lei la casa ed un mantenimento conveniente per via dei figli, … non s’è persuasa !
continua a leggere...
(Questa lirica è … PER NON DIMENTICARE !!!) Ci sono cose in questa nostra vita che lasciano nel cuore l’amarezza, un’afflizione intensa ed
continua a leggere...
Cerco spazi tra le barriere e i sassi che son prigioni le frontiere anche se non han pareti e i muri uccidono più dei forni ardenti come
continua a leggere...
Una vita di voli pindarici Di salti nel vuoto Da solo Nel nulla Sotto un cielo di fuoco Senza complici senza alibi A occhi aperti a pugni
continua a leggere...
Vincenzo e Lisa, amanti in tempi andati (… ma quando c’è la mano del destino …) per puro caso si son rincontrati in un supermercato di
continua a leggere...
1 2 3 4 5