Inimmaginabile e ritrovi

0
()

Ad ogni battito, il mio cuore
aveva un sussulto
e immagini apparivano
come flash davanti ai miei occhi:
voci, pensieri, colori, odori,
passioni, scene di vita vissuta,
passata ma mai perdute
dall’anima o sperdute nella memoria.
Si trattava di ricordi, rimpianti,
rancori che gorgogliano costantemente
nel mio petto e che saltuariamente riappaiono
come fantasmi dall’oltretomba
davanti ai miei occhi.
L’effetto che mi provocano
è di dolce nostalgia.
Anzi a volte ho come l’impressione
di essere in una dimensione
in cui tutti quei ricordi
non sono più solo ricordi,
suoni e odori e voci del passato,
ma un quadretto surrealistico
di vita reale che riunisce intorno a me
tutti i momenti della mia vita
e me li lascia rivivere:
qualche volta è talmente reale
che mi sembra quasi di poter avere
contatto fisico oltre che mentale
con i soggetti di quei quadri.
L’inimmaginabile si discosta dall’immaginabile
solo per i freni della nostra mente.
Vivere quei momenti di ritrovo
con tutto e tutti del mio passato
è come eliminare quei freni
e ritrovare ogni cosa
come la mia mente la vuole.
Senza maschere.

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Clicca per valutare

Valutazione media

Vuoi essere il primo a valutare questa pubblicazione?

Se ti è piaciuta questa pubblicazione...

Ci dispiace che questa pubblicazione non ti sia piaciuta

Cosa non ti è piaciuto di questa pubblicazione?

  (vedi tutte)

Leggi anche  IO SONO NIENTE

Giuseppe Vitagliano

Imprenditore, amante dell'Irlanda e della fotografia, esploratore di luoghi abbandonati, autore di eBook e Project Manager ICT & Digital Strategy.

1 COMMENT

Giuseppe Vitagliano

Bella poesia, bravo!

You must be logged in to post a comment