Genere Rubrica

Noi tutti, svezzati col vomito di Linda Blair ne L’esorcista, cullati dagli agghiaccianti cachinni di Alien, assuefatti ai putridi liquami di
continua a leggere...
Se escludiamo il microcosmo neo-gotico del Burton di Batman, l’affilata bidimensionalità del Popeye di Altman, quella espressionista del Dick
continua a leggere...
In una delle prime scene di Starship Troopers assisitiamo ad una lezione di biologia in cui gli studenti, fra cui il marmoreo Johnny Rico (Casper Van
continua a leggere...
Quante pagine ancora non scritte sul nostro cinema nella sua fase aurea: una di esse, almeno, dovrebbe essere dedicata a Flavio Mogherini, architetto
continua a leggere...
Chi si poteva aspettare, nel 1988, un film come Snack Bar Budapest? Non di certo il pubblico, ancora stordito dalle prodezze ginecologiche della
continua a leggere...
Vi sono artisti orgogliosamente “eccentrici” che per tutta la vita inseguono la propria idea di cinema, con spirito rigogliosamente oltranzista,
continua a leggere...
Il cinema di Lynch è un labirinto. Un dedalo alla Escher, irto d’ostacoli e di repentine deviazioni. Un buio palpitante, uterino, lo avvolge.
continua a leggere...
La storia della letteratura è tatuata di crasi, di inesplicabili misteri, di arcani indecifrabili. Un enigma dei più affascinanti è rappresentato
continua a leggere...
Tre candidature agli Oscar (sceneggiatura, costumi, scenografie), il Premio César, il David di Donatello, un Globo d’Oro a Serrault, due
continua a leggere...
Sul set del Fellini Satyricon, nella primavera del 1969, si presentò Romolo Valli accompagnato da uno spaesato Roman Polanski abbracciato a Sharon
continua a leggere...
1 2 3 4